Caffè Zen << Il senso VERDE delle cose >>

03-05-2019

Caffè Zen << Il senso VERDE delle cose >>#1 Caffè Zen << Il senso VERDE delle cose >>#2
Autore:
Catalina Pintilie

Catalina Pintilie

Il significato del colore VERDE raccontato attraverso il IV° chakra, la cromoterapia, natura e stagioni, semaforo.

Quando le cose sembrano incomprensibili, troppo complicate per poterle comprendere è perché le informazioni che abbiamo sono deframmentate, come il hard disk di un computer. E quindi perdiamo "il filo" il nesso. Queste informazioni nella nostra mente viaggiano scollegate come palloncini e nel tempo si rischia di perderle, dimenticarle. Vediamo come le cose prendono un senso quando le infomazioni che abbiamo le mettiamo insieme come se fossero un pouzzle.

Il quarto chakra.

Posizionato nella regione cardiaca, rappresentato con il colore verde, nel campo dei centri energetici del corpo umano ha a che fare con la sfera emotiva, con l'amore inteso non come fine delle proprie necessità, ma come potere che fortifica il mondo. La prima cosa da fare per sbloccare il chakra verde è trascorrere più tempo possibile a contatto con la natura, cercando di trarne la pace e l'armonia per sé stessi.

Natura e stagioni.

Se pensiamo alla Natura il primo colore che ci viene in mente è il colore verde, la primavera, simbolo di rinascità e positività.

Per star bene, crescere e sviluppare radici forti, la Natura ci insegna che le piante, gli alberi, i fiori, ecc hanno bisogno di cura, attenzione, protezione e amore. Stessa cosa succede a noi, se non ce ne prendiamo cura prima o poi iniziamo a sentire i primi segnali del malessere. Il primo segnala d'allarme sono le emozioni che ci avvertono sempre quando qualcosa non va, non sempre i segnali sono facili da interpretare.

Non è un caso che mentre gli alberi muoiono anche il clima e la Natura ne soffre. ONU ci insegna che abbiamo 12 anni a disposizione per rimediare il danno piantandone un trilione di alberi. Cosa facciamo quindi? La mia semplice proposta è quella di coltivare la consapevolezza che il nostro benessere dipende dalla cura che ci prendiamo della Natura e di Noi stessi.

Come noi trattiamo la Natura rispecchia come trattiamo noi stessi. E' successo a molti di noi di passare un periodo difficile nella vita, o che abbiamo subito un torto che ci ha sconvolti a tal punto da alimentare di disgusto, rabbia e disprezzo tutto ciò che ci circonda. Ma è possibile ritrovare l'equilibrio, ritrovare sè stessi e quello che da senso alla vita e che ci rende felici. Troppo a lungo l'inquinamento ci ha resi inermi, stagnanti nella depressione come re Théoden sotto il malvaggio incanto di Saruman  - Signore degli Anelli (Il ritorno del Re).

Il punto è che imparando a rispettare e amare la Natura impariamo ad amare e rispettare noi stessi. E se abbiamo bisogno di aiuto chiediamo una mano ai "giardinieri dell'anima", operatori e professionisti che possono aiutarci a ritrovare noi stessi.

“siamo geneticamente strutturati per amare la Natura. E’ nel nostro DNA. Siamo programmati per sentirci in sintonia con la Natura: traiamo beneficio dal contatto con essa, e starne lontani ci fa male” scriveva E.O. Wilson biologo americano che nel 1984 avanzò la teoria della biofilia, dal greco “amore per la vita” o “amore per il mondo vivente”.

Innamoratevi della Natura

e non temete, lei di sicuro non vi deludera e scambiera il vostro affetto, vi amerà incondizionatamente come lo ha sempre fatto donandovi boschi nei quali rilassarvi e passeggiare, valli come quella di Castelluccio di Norcia dove si può letteralmente accarezzare la fragile bellezza che ci circonda, paesaggi, cure e ristoro, divertimento, relax, gioia e Vita. E’ la Natura a donarci le erbe medicinali, la carica energetica, l’aria pulita, il cibo e tutto quello che ci occorre per vivere.

La cromoterapia

Le pratiche cromoterapiche erano note fin dall'Antico Egitto: la mitologia egiziana assegna al dio Thot la scoperta della cromoterapia.

In cromoterapia il verde, colore fondamentale della natura, è il colore dell'armonia: simboleggia la speranza, l'equilibrio, la pace e il rinnovamento. È un colore neutro, rilassante, favorisce la riflessione, la calma, la concentrazione.

Al semaforo

Nel vocabolario della Treccani, il semaforo è : Apparecchio di segnalazione luminosa a luci colorate, comandato automaticamente, che serve per la regolazione del traffico stradale soprattutto agli incroci. Il verde indica via libera. Sinonimo quindi di movimento e flusso che scorre.

Emotività, empatia, amore, natura, vita, rinascita, primavera, salute, integrazione - dato che la natura ci mette in connessione e in sintonia - tutti sininonimi di verde, green.

In poche parole, dove c'è il VERDE c'è VITA. E il verde dentro di noi quindi? Come si manifesta nella vostra vita?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

altri articoli di Catalina Pintilie